Tra Milano e Venezia

Veloce segnalazione. Il 2 e il 3 febbraio interverrò al Nexus Pavilion of Science, Technology and Art a Venezia, Simposio organizzato dalla Biennale di Venezia e dalla Commissione Europea – DG Connect. Straordinaria occasione per riflettere sulle connessioni (attuali e possibili) tra arte, tecnologia e scienza. Il programma dettagliato è in via di definizione. Peraltro ho anche da poco ricevuto una commissione dalla Biennale di Venezia per una composizione che sarà presentata nella prossima Biennale Musica (settembre/ottobre 2017) in cui le intelligenze artificiali la faranno da padrone, insediandosi quali compositori virtuali nei cellulari e nei tablet di tanti che vorranno partecipare a un’idea di concerto fuori dal comune. Inserirò qualche dettaglio sul blog a stretto giro.

Ricordo anche per la mattina di domenica 5 febbraio a Milano presso la Palazzina Liberty in Largo Marinai d’Italia, la conversazione-concerto Il Maestro e il Virtuoso – Intorno al Quintetto op.115 per clarinetto e archi di J. Brahms, nel contesto della XXIV stagione di Milano Classica. Introdurrò l’esecuzione del Quintetto Op. 115 di Brahms – anticipato da un movimento del Quintetto K581 di Mozart. Agli strumenti Le Cameriste Ambrosiane e Marco Giani. Dopo il concerto pubblicherò su queste pagine due parole su quanto esposto per chi non sarà riuscito a venire a trovarci.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Aggiungi ai preferiti : Permalink.