Soltanto punk?

Non scrivo recensioni. Né scrivo critiche. Non è il mio mestiere, né lo trovo interessante. Ma a volte qualcosa mi colpisce davvero e inaspettatamente, e allora è tutta un’altra storia. L’occasione in questione è il nuovo video degli Io e i Gomma Gommas, quartetto punk osimano/marchigiano/italiano. E ne scrivo perché trovo che la loro musica sia tutta espressione di un’intelligenza colta, sobria e divertita, vestita dall’apparenza di un divertimento scanzonato. È intelligente perché le loro cover non sono soltanto un esperimento (peraltro riuscitissimo) di arrangiamento e di declinazione di genere, ma offrono anche un’immersione nella forma canzone ridotta ai suoi tratti essenziali, ai suoi elementi fondanti e spogliati di ogni coloratura. Nella strumentazione, nell’arrangiamento e ora anche nelle liriche: la traduzione letterale dei testi inglesi, che in italiano perdono tutta la sonorità affascinante e mordente della lingua originale, è sovversiva, geniale. E la canzone regge, anzi si fa comprensibile per tutti, sovraesposta, accessibile e presente. Altro che critica; meriterebbero gli onori della ricerca musicologica.

© Giovanni Albini 2018, riproduzione riservata.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin
Aggiungi ai preferiti : Permalink.